Biography


Nasce a Napoli, classe 1980. Vive e lavora tra Caserta e Grosseto.

Alla continua ricerca di sintesi concettuale tra linguaggi espressivi, l’ermetismo filosofico è il riferimento caratterizzante delle sue opere.
Attivo artisticamente dal 2000, ad oggi ha esposto tra le varie rassegne d’arte contemporanea alla 54° Biennale di Venezia 2011 – Padiglione Campania, a cura di Vittorio Sgarbi; al progetto 13 X 17 di Philippe Daverio parallelo alla 52° Biennale di Venezia del 2007; alla 12° Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo 2005 a cura di Achille Bonito Oliva.
I suoi lavori sono presenti in varie collezioni pubbliche e private.

Insegnante d’arte e instancabile ricercatore di Tecniche e Tecnologie Artistiche Tradizionali & Contemporanee, conclude nel 2006 il percorso formativo istituzionale completando con lode il Biennio di Specializzazione in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, dove nel 2004 discuterà una tesi dal titolo “Il teschio nell’iconografia napoletana” basata sull’indagine del rapporto socio-storico-culturale con la morte e la sua rappresentazione nell’iconografia locale; dal 2005, dopo una Specializzazione annuale nell’ambito del Menagement del Turismo Integrato ai Beni Culturali,  focalizzerà i suoi studi sulla percettibilità comunicativa spirituale dell’opera d’arte frequentando e diplomandosi nel 2007 alla “Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia” presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale e partecipando nello stesso anno alla Scuola Estiva di Alta Formazione sull’Ermeneutica Simbolica dell’Opera d’Arte presso il Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore a Napoli.
Sempre nel 2007, alla ricerca di conoscenze artigianali ormai in disuso, vincitore di borsa di studio, riesce a vivere un’esperienza full immersion nel mondo del restauro e della diagnostica dei Beni Culturali.
Nel 2014, selezionato, parteciperà alle Residenze/Workshop per Artisti e Curatori sulle pratiche artistiche Site Specific del ciclo “Sense of Community” a cura di Silvia Petronici, nelle edizioni #9, #11 e #13.

Attualmente è impegnato in un nuovo percorso di ricerca professionale in qualità di operatore di Tatuaggio e Piercing

Born to Naples in 1980. Live and work in Caserta.

In 2006 Giovanni D’Onofrio concluded cum laude his basic educational path – two years of specialization in Visual Arts and Entertainment Disciplines at the “Accademia di Belle Arti” in Naples. In 2004 he had discussed a degree dissertation titled “The skull in the Neapolitan iconography”, namely a study on the socio-historical-cultural connection between death and its portrayal in local iconography.

Since 2005 his research has been focused on the spiritual communicative perceptibility of the work of art.  On this account, he attended the “Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia” at the “Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale”, where he graduated in June 2007.

Between November and December 2007, in search for dated artisanal knowledge, he had a full immersion experience in the world of restoration, by attending a course in Gilding and Diagnostics for Restoration of the Cultural Heritage.